Skip Repetitive Navigational Links

News

In questa sezione vengono pubblicate le notizie relative agli avvenimenti della Sezione di Tiro a Segno di Reggio Emilia.

« Articolo Precedente

Matteo Cagossi non sbaglia: 4 su 4 specialità sono sue

sabato 20 maggio 2017

Ben otto gli ori e ottimi piazzamenti per gli atleti reggiani impegnati nella terza gara regionale federale di tiro a segno.

Splendido podio nell’automatica insieme a Cavallini e Lubrano. Alessia Bastai e Laura Bedogni guidano la classifica nella pistola a 10mt juniores donne.
Il tiro a segno ha fatto otto. Questo il numero dei primi posti conquistati dal gruppo reggiano nella terza gara regionale, svoltasi a Ravenna. Oltre ai primi posti, un buon numero di altri piazzamenti interessanti che dimostrano un buon momento di forma di tutto il team reggiano. Matteo Cagossi si conferma leader della formazione di via Paterlini, tuttavia nel poligono rivierasco altri talenti interessanti si sono messi in luce. I tecnici commentano così le prove. “Ci possiamo considerare molto soddisfatti, A parte gli ori di Cagossi nelle discipline in cui è tra i migliori specialisti italiani, evidenziamo il podio nell’automatica, in cui siamo esordienti quest’anno. Nella pistola a 10mt si stanno facendo strada il giovanissimo Luca Pataridze, anche lui da poco nelle competizioni, le nostre ragazze juniores e tra gli uomini Morris Faietti. Nella carabina, gli ottimi bronzi di Marco Montanari, leone tra i master e di Martina Marchesini nelle juniores. Buone prove anche per gli allievi Attolini e Macchitella. Il gruppo c’è, continuiamo a lavorare per crescere e migliorare”.
Massimo Croci L’azzurro reggiano non ha gareggiato nelle regionali perché impegnato con la compagine nazionale alla competizione internazionale di Hannover. Mally ha conquistato l’accesso alla finale di aria compressa giungendo sesto nel “fuori uno” e ha ritoccato il record italiano di ben due punti, record che già gli apparteneva. Massimo Croci è certamente l’atleta di punta della nazionale disabili ma è ormai da considerarsi tra i migliori tiratori mondiali. I complimenti gli giungono da tutto il team reggiano.
Tutti i primi posti. Matteo Cagossi si piazza primo nella pistola di grosso calibro gruppo A, nella pistola a 10 mt e nella standard (571) dove ben 19 sono i punti di scarto al secondo. Insieme a Cavallini e Lubrano conquista il podio nell’automatica gruppo B con 553 punti. Luca Pataridze è primo nella pistola giovanissimi in appoggio con 185/200. Alessia Bastai si conferma nella 10mt juniores donne con 350/400. Giovanni Bertani fa suo il podio nella pistola a 10mt e nella sportiva disabili.
Gli altri risultati - Nella carabina a 10mt juniores donne, splendido bronzo per Martina Marchesini, terza solo per una differenza di 3 mouche. Un super Marco Montanari conquista il terzo gradino del podio tra i master con una differenza di soli 3 punti dal secondo. Ottimi piazzamenti per Francesco Attolini e Flavio Macchitella tra gli allievi, luci e ombre per Blu Borghi e Andrea Aguzzoli tra gli Juniores uomini.
Nella pistola a 10mt juniores donne, ottimo secondo posto per Laura Bedogni e quarto per Caterina Faietti. Nella pistola 10 metri donne, bronzo per Laura Gallesi (357) per una differenza di 1 mouche dalla Gallo Stukan mentre Debora Piumi è quinta (350). Nella pistola a 10 metri uomini, ottimo terzo per Morris Faietti, quarto posto per Stefano Rustichelli. Seguono Luca Cavallini, Corrado Vaccari, Pasquale Bifulco e Marco Codeghini. Nei master, categoria molto combattuta, guida il drappello reggiano Luca Bigi seguito da Camillo Orlandini e dal veterano Nino Rondini. Nelle specialità a fuoco, podio nella pistola automatica per Cagossi Cavallini e Lubrano mentre nel gruppo B di grosso calibro, ritroviamo Lubrano ottimo terzo (554) mentre Luca Cavallini è undicesimo in una classifica che vede raccolti in pochissimi punti molti tiratori. Nella standard gruppo B, argento per Cavallini per sole 3 mouche. Sesto posto per Lubrano.

« Articolo Precedente